10 motivi per una postura energizzante

 

Senti parlare di postura corretta ma non ne comprendi il significato? Sei convinto di avere una postura corretta anche se ti trovi spesso di fronte a dolori o acciacchi a una o più parti del corpo?

Il concetto di postura è strettamente legato alla colonna vertebrale: una postura eretta é quella posizione che, mantenuta senza sforzo nel tempo, rispetta la curvature fisiologiche della colonna lombare. Ma non solo. Permette al resto del corpo di potersi esprimere nella piena funzionalità. La postura eretta è collegata all’equilibrio, che a sua volta porta all’armonia e al benessere. Se quello che hai letto fino a qui ti sembra poco, ora entreremo nello specifico dei benefici che possiamo percepire con una postura eretta fisiologica. Prima di procedere è importante fare una precisazione: é inesatto parlare di postura corretta o scorretta. Invece qui parleremo di postura aperta o chiusa: solo partendo dalle sensazioni e dalla consapevolezza puoi trovare parte delle risposte alla seconda domanda che ti abbiamo fatto ad inizio articolo.
 
Prima di partire chiudi gli occhi e fai una “fotografia” delle sensazioni che ti arrivano dalla tua postura.
 
 
 
1.     Respirare meglio
La respirazione è una funzione automatica: non è possibile controllarla. Agendo sulla postura è possibile promuovere un respiro più funzionale e profondo. Un postura chiusa riduce lo spazio di espansione dei polmoni: il cervello riceve meno ossigeno. Essere consapevoli della propria postura, soprattutto se passiamo molto tempo seduti, favorisce l’apertura. Cioè aumenta lo spazio di espansione dei polmoni, favorisce la respirazione diaframmatica spontanea. Il cervello riceve circa il 20% di ossigeno in più, con un aumento della creatività e delle prestazione mentale.
 
 
2.     Eliminare il mal di schiena
Nell’approccio riabilitativo al mal di schiena c’è un intero capitolo legato alle posture quotidiane. Molto spesso il dolore è causato da posture in chiusura o che forzano le curvature fisiologiche. Queste sollecitazioni anomale e, spesso, prolungate, creano stress e infiammazione dei tessuti e delle strutture articolari, che portano a sindromi dolorose e, a volte, invalidanti. Guadagnare gradualmente una postura eretta fisiologica permette di agire sul sintomo e iniziare a lavorare in prevenzione, cioè prevenire nuovi episodi di mal di schiena.
 
 
3.     Migliorare la circolazione
Alcuni problemi di circolazione, gambe e piedi gonfi potrebbero dipendere da una postura chiusa, soprattutto se stiamo seduti per molto tempo su una superficie rigida. Essere consapevoli della propria posizione e aggiustarsi in apertura libera alcuni vasi che altrimenti si trovano costretti. Sistemare la postura migliora la circolazione dei liquidi del corpo, soprattutto delle gambe e della zona pelvica.
 
 
4.      Diminuire l’affaticamento muscolare
Trascorrere molto tempo in una posizione chiusa o asimmetrica crea tensioni e obbliga alcuni muscoli a lavorare in eccesso per mantenere l’equilibrio, sia posturale che dei movimenti. Una situazione di questo tipo crea affaticamento e dolore in alcune zone del corpo. Il dolore si può anche spostare dalla sede originaria se non si aggiusta la postura riportandola all’equilibrio armonico. Fare regolarmente uno stretching dolce e rispettoso contribuisce a ridurre le tensioni e l’affaticamento e favorisce un’ampiezza dei movimenti adeguata. Avere muscoli, tendini e legamenti flessibili riduce i dolori muscolari e articolari.
 
 
5.     Ridurre gli infortuni
A volte gli infortuni derivano da una postura che metter sotto sforzo le strutture muscolo-scheletriche. Questo capita più frequentemente agli sportivi o a chi frequenta la palestra. Posture poco equilibrate a causa di scarsa consapevolezza o allenamenti che richiedono uno sforzo eccessivo creano tensione e dolore. Mantenere una postura corretta facilita l’allenamento muscolare, ma altrettanto la capacità di rilassamento di ogni muscolo, condizioni indispensabili per un funzionamento equilibrato ed armonico dell’intero corpo.
 
 
6.     Alleviare il mal di testa
La postura eretta aperta, rispetto alla postura chiusa influenza potentemente il nostro sguardo. La testa, infatti, deve compire un lavoro in più per mantenere lo sguardo orizzontale. Si crea  tensione nei muscoli della nuca, del collo e del dorso fino ai muscoli degli occhi, con una tendenza all’aumento degli episodi e della loro intensità. Riequilibrare la postura riduce la comparsa del disturbo.
 
 
7.     Promuovere il benessere del tratto gastoenterico
La postura chiusa ci fa appoggiare sulla nostra pancia. Il respiro risulta chiuso, limitato. Il nostro stomaco schiacciato. L’intestino è costretto all’interno dell’addome. La sensazione è ancora più accentuata in posizione seduta. Molti disturbi, quali pesantezza dopo i pasti, digestione lenta, nausea, acidità, transito intestinale rallentato sono influenzati da postura che chiude l’addome. Un postura aperta apre il respiro diaframmatico spontaneo: il movimento del diaframma produce un delicato massaggio dello stomaco e dell’intero intestino, stimolando la motilità fisiologica. Una digestione che funziona bene, rende l’intestino più sano: il sistema immunitario ne è rinforzato e ci sentiamo più in forza e con più energie.
 
 
8.     Aprire il cuore
Le tecniche di yoga e meditazione prevedono di assumere una postura con la schiena perfettamente dritta. I muscoli del torace e delle coste sono in una posizione di riposo. La postura eretta apre non solo i polmoni, ma anche il cuore. Energeticamente predispone ai buoni sentimenti.
 
 
9.     Accrescere l’autostima
Sedersi e camminare con una posizione eretta influenza l’autostima e migliora la percezione di Sé. Proviamo a tornare ad un momento, nell’arco dell’ultima settimana, in cui ci siamo sentiti giù, demotivati e proviamo a sentire come subito cambia la nostra postura. Inizia a chiudersi e sembra quasi che ci accasciamo. La postura aperta ci offre una visione più ampia sul mondo e su ciò che ci circonda. È più facile focalizzarci e dirigerci verso oggetti e persone che ci circondano. In nostri sensi lavorano meglio.
 
 
10.Aumentare le energie
La postura chiusa porta con sè una fase di chiusura dello scambio tra interno ed esterno. Si è proiettati all’interno e questo può rappresentare un vantaggio in alcuni processi creativi. Tuttavia la postura chiusa porta inevitabilmente ad una stagnazione di questo flusso, che rallenta fino a fermarsi. Il flusso di energie è mantenuto in movimento attraverso uno scambio tra estero ed interno, possibile solo attraverso una postura aperta e ad un funzionamento armonico dell’intero organismo.
 
È arrivato il momento di fermarti un attimo e percepire la tua postura dopo aver letto questi 10 punti.
Come ti senti adesso?
 
A cura di Elisa Marcuz- fisioterapista

Pubblicato il 15 luglio